Casa Base Chieri: “Nel 2021 vorrei non essere mai triste!”

Casa Base Chieri: “Nel 2021 vorrei non essere mai triste!”

Qui a Casa Base Chieri, come nelle case di ognuno di voi amici e lettori, il Natale 2020 sarà ricordato come unico nel suo genere dai nostri bambini e ragazzi, che in media sono un po’ più grandi dei loro compagni di Avigliana, ma che come loro hanno ancora tanto bisogno di respirare la magia del Natale.

Sì, viverlo in comunità è stato davvero strano… diverso: non ci siamo goduti i pomeriggi di pattinaggio sul ghiaccio né la tradizionale uscita natalizia al cinema, nessuna passeggiata per le vie del centro della nostra Chieri scaldandoci con una buona cioccolata calda. Ma niente ha fermato il nostro spirito natalizio, niente ci ha impedito di sorridere, sentirvi vicini e concludere l’anno con l’ottimismo di chi sa che ogni viaggio verso il futuro inizia con una grande salita!

Insieme
siamo stati comunità!

Tra una partita a tombola, a carte e tanti giochi in scatola, i nostri pomeriggi di vacanza sono sempre stati arricchiti dai tanti amici di Casa Base Chieri che suonavano il campanello per farci sentire la loro vicinanza. Quanti auguri, quanti saluti a distanza, quanti panettoni e pandori lasciati sull’uscio della Comunità!

La tanto attesa notte del 24 dicembre è arrivato Babbo Natale (con autocertificazione, tranquilli!) con i doni desiderati: i lettori mp3 con la musica preferita da ascoltare con cuffie e casse, l’orologio con contapassi come gli atleti professionisti, vestiti alla moda e tutta l’attrezzatura per la ricostruzione delle unghie per qualcuna. Ma soprattutto dei controller nuovi per infiniti tornei alla Play Station! 

L., 12 anni:

Che figata l’Mp3 touch… domani devo scaricare tutta la mia musica preferita!

A., 12 anni:

Con la nuova cassa posso sparare la musica a più non posso, così tutti faranno con me le coreografie di break dance…

S., 15 anni:

Non vedo l’ora di imparare ad usare il fornetto per le unghie… magari le faccio anche a voi educatrici: sarete le mie cavie!

Quante sorprese e quanto affetto: frutto dei gesti concreti dei tanti amici che già hanno risposto alle nostre letterine di raccolta fondi invernale. Ma le sorprese non finiranno qui: la stiamo ancora cercando, ma grazie alle generose donazioni arrivate compreremo anche la nuova Tv per la Comunità!

Educatori e bambini insieme abbiamo quindi aspettato il nuovo anno con il sorriso di chi non si sente solo. Ci siamo divisi i compiti: chi si occupava dell’allestimento della sala grande della Comunità con palloncini e addobbi vari, e chi invece pensava alla preparazione del menù, dove non mancavano tutte le classiche leccornie natalizie!

Tre desideri

A mezzanotte,  mentre eravamo in giardino con le stelline luccicanti, abbiamo chiuso gli occhi ed espresso i desideri e i buoni propositi per il 2021. Ve ne abbiamo raccolti tre:

  1. Spero di poter riabbracciare presto le persone a cui voglio bene!
  2. Spero di non essere bocciata!
  3. Nel 2021 vorrei non essere triste e non arrabbiarmi mai!

Buon anno a tutti!
Frida e gli operatori di Casa Base Chieri