Casa Base Avigliana: 9 anni di noi!

Casa Base Avigliana: 9 anni di noi!

L’estate a Casa Base Avigliana è da sempre scandita da un momento importante, di quelli che ti fanno riflettere e marcano il tempo che passa. Dal 2011 abbiamo sempre festeggiato il compleanno della nostra comunità organizzando una grande festa nel nostro giardino, cui sono invitati gli amici e i sostenitori di sempre. Quest’anno è stato un compleanno un po’ diverso…

Tanti auguri, Casa Base Avigliana!

Non è la semplice celabrazione di un altro anno che passa, ma il festeggiamento del Progetto in cui crediamo, del lavoro di molte persone che ha come obiettivo primario la cura e il benessere dei bambini, la voglia di far credere loro che si può tornare a sorridere, a fidarsi degli adulti e a pensare al proprio futuro con serenità.


Il Covid-19 quest’anno ha scombinanto le nostre vite, festa compresa. Nonostante fossimo speranzosi dai poter organizzare lo stesso qualcosa per rivedervi tutti, magari in formato più contenuto rispetto al solito, ci siamo dovuti adattare alla realtà e alle doverose misure di sicurezza cui non vogliamo venir meno.

Detto arrivederci all’annuale festa grande, ci siamo lo stesso ritagliati un momento tutto per noi, educatori e bambini. Un pic nic in giardino per pranzo, dei buonissimi muffin al cioccolato con le candeline da spegnare, la canzoncina cantata a squarciagola da tutti i presenti: tanti auguri Casa Base Avigliana!

Quest’anno abbiamo compiuto 9 anni e sì, si è sentita la mancanza della festa, del giardino decorato e di voi che ci state leggendo. Come ci ha fatto notare A., 12 anni:

che strano non avere casino intorno, a quest’ora c’era già un sacco di gente e anche i miei amici..

N., 7 anni:

A me è mancato aiutare i volontari a decorare e tutti i palloncini sparsi nel giardino!

9 anni di noi

Dal 2011 ad oggi sono passati da Casa Base Avigliana 39 bambini provenienti da percorsi traumatici, ognuno dei quali ha lasciato vividi ricordi in noi educatori, e maturato un percorso personale di crescita e cambiamento attraverso momenti difficili e momenti più spensierati. Tutti loro hanno riacquisito la fiducia persa nelle figure adulte e guadagnato consapevolezze differenti, sperimentando ogni giorno che questa non è solo una Casa, bensì una Base da cui ripartire per ricostruire il proprio futuro.

Ed è con questo moto di resilenzia che confidiamo di poter festeggiare il prossimo anno il decennale con una festa ancora più grande! Di nuovo insieme.

Elisabetta e Francesca,
educatrici di Casa Base Avigliana