Casa Base Chieri: GRAZIE per questo inverno sereno, divertente, speciale

Casa Base Chieri: GRAZIE per questo inverno sereno, divertente, speciale

Come scrivevamo nella letterina di Natale di Casa Base Cheri, il compito di noi educatori è sempre quello di far sentire i nostri ragazzi a casa, anche se in una famiglia un po’ “speciale”. Se durante queste feste crediamo di esserci riusciti, il merito è anche e soprattutto vostro, dei tanti che hanno contribuito alla nostra campagna di raccolta fondi invernale!

2.200
gesti di cura

Partiamo dai freddi numeri, che tuttavia restituiscono senso e dimensioni alla vostra generosità: abbiamo raccolto 2.200 euro.

Reduci dalla seconda edizione della Lotteria di Casa Base Chieri, quest’anno non abbiamo organizzato eventi particolari, ma ci siamo rivolti direttamente all’affetto di amici vecchi e nuovi, che hanno deciso di sostenerci nella realizzazione dei desideri natalizi e invernali dei nostri ragazzi. Desideri legati alla loro età, in media superiore rispetto a quella dei piccoli ospiti della Comunità gemella di Casa Base Avigliana, ma ugualmente importanti nel difficile percorso di crescita che stanno attraversando.

Alle donazioni inviate in risposta alla nostra letterina di Natale, si è affiancato l’importante contributo degli amici negozianti chieresi, che come sempre hanno abbracciato la nostra – e la loro – comunità ospitando le nostre cassettine per le offerte.

UNA CASSETTINA SPECIALE “Casa Base Chieri, a Chieri e con Chieri dal 1994” è uno slogan nel quale riconosciamo tutto l’attaccamento per il nostro territorio. Ma oltre a Chieri c’è di più! Una delle cassette di raccolta fondi ha fatto un lungo viaggio: è arrivata in Sicilia, dove una delle nostre educatrici, Patrizia, ha coinvolto il suo paesino d’origine – Ispica (RG) – nel sostegno a Casa Base. Il negozio di tessuti di Grazia ha raccolto ben 300 euro… un gesto di cura che arriva da cuori lontani!


Grazie alla vostra generosità abbiamo esaudito molti dei desideri di cui vi parlavamo nelle letterine: dalla macchinina telecomandata alla casa di Barbie, dal cellulare tanto aspettato da qualcuno al bracciale dell’amicizia, per arrivare a trucchi, profumi, cuffie per la musica, qualche vestito nuovo!
E ancora tanti, piccoli momenti di condivisione e spensieratezza: la gita in montagna, i pomeriggi al cinema e in pista di pattinaggio, le merende golose fuori porta.

Un inverno sereno, divertente e speciale (clicca qui per i dettagli). Un inverno in famiglia, di cui molti di voi amici e lettori fate parte. Ora riprende il viaggio, la primavera è dietro l’angolo: come sempre l’affronteremo di corsa… verso il futuro!

Frida e gli educatori di Casa Base Chieri