Chieri: mens sana in corpore sano

Mens sana in corpore sano: è la famosa formuletta utile per riassumere l’importanza del benessere globale della persona in stretta connessione fra mente e corpo. Per prenderci cura di uno, non dobbiamo mai trascurare l’altro.

Una boccata di aria fresca

È il motivo per cui qui a Casa Base Chieri la voglia di fare movimento va sempre di moda: l’arrivo della brutta stagione non deve mai scoraggiare dal praticare attività sportive. Noi educatori lo sappiamo bene: lo sport permette ai ragazzi di evadere dalla routine quotidiana fatta di scuola e studio in Comunità, è una boccata d’aria fresca che entra nei polmoni in una giornata afosa, che rigenera, rilassa, distrae.

M., 11 anni:

Tirare due calci al pallone mi aiuta a scaricare la tensione che accumulo durante la giornata

Attraverso lo sport i ragazzi hanno l’occasione di mettersi in gioco in una competizione sana, dove si vince e si perde dando comunque il meglio di sé. Il tutto, condividendo emozioni, gioie e piccoli dolori con i compagni di squadra, che col tempo diventano non solo nuovi amici, ma anche il motivo principale per cui lasciare la comodità del divano e della tv.

Calcio e pallavolo, i grandi classici

Tra gli sport preferiti dai ragazzi di Casa Base Chieri ci sono ovviamente il calcio e la pallavolo. Quest’anno in Comunità ospitiamo L., 11 anni, un grande calciatore!  Si allena tutti i mercoledì e venerdì sperando di diventare un campione. In squadra i ruoli non sono ancora assegnati e in tutti devono imparare i diversi compiti: ogni volta che segna un gol o para un tiro in porta torna a casa felice e ci racconta tutto.

M., 16 anni, invece è una pallavolista: il martedì e il venerdì prende il suo borsone della squadra del Duomo Chieri e si dirige in palestra dalle sue compagne; torna stanca ma sorridente e non perde occasione per raccontarci le nuove tecniche imparate: “sto provando la battuta con il salto… sulla ricezione devo ancora migliorare”.

Una gradita novità

Fra i ragazzi più grandi c’è chi non rinuncia all’attività solitaria in palestra, come G., 18 anni:

“Vado in palestra 3 volte alla settimana per tenermi in forma e per non farmi venire la pancetta da tutta la pasta che mi piace mangiare!

Infine, l’ultima arrivata, L., 11 anni. Vive qui con noi a Casa Base da qualche settimana e in questi ultimi giorni, dopo essersi finalmente ambientata, insieme a lei stiamo iniziando a parlare di sport. Ci ha stupiti: vorrebbe fare SCUOLA DI CIRCO… e noi cercheremo di esaudire il suo desiderio.
Potrebbe essere un buon modo per fare attività fisica imparando qualcosa di nuovo, per lavorare sull’autostima e sulla memoria. Ci lavoreremo su e vi faremo sapere!

Frida e gli educatori di Casa Base Chieri

Potrebbe interessarti anche