A Scuola - Casa Base Chieri

Il ritorno a scuola: come la confettura di arance

Il rientro a scuola quando si è piccoli non è poi così amaro. Diciamo agrodolce, come la confettura di arance con cui facciamo colazione in Comunità!

Quest’anno solo a Casa Base Avigliana abbiamo avuto 4 nuovi inizi, tra prima Elementare e prima Media. Ci siamo passati tutti, ansie e preoccupazioni a quell’età si vivono intensamente e piccoli scalini sembrano colline insuperabili. Quanta tenerezza.

A. (10 anni) di Avigliana invece non faceva altro che ripetere “finalmente vado a scuola così rivedo i miei amici e possiamo scambiarci le carte dei Pokemon”. Qualcun’altro avrebbe preferito rimanere in vacanza, domandandosi “perché le vacanze durano solo 3 mesi e gli altri 9 dobbiamo andare a scuola?”. Tutto nella norma!

A Scuola - Casa Base Chieri

PIU’ GIOIE CHE DOLORI

La preoccupazione di conoscere una nuova classe, nuovi insegnanti, la voglia di fare bella figura e rivedere i vecchi compagni dopo la lunga pausa estiva, l’accingersi a terminare gli ultimi compiti estivi e confrontandoli con quelli del vecchio compagno di banco, le gare nell’accaparrarsi i posti in fondo all’aula… un turbinio di emozioni che fra qualche anno i ragazzi di Chieri e i bambini di Avigliana ricorderanno con sorrisi e nostalgia.

A Scuola - Casa Base Chieri

I ragazzi di Casa Base Chieri sono un po’ più grandi, ma quando il suono delle campanelle è tornato ad echeggiare tra le mura di scuola, anche loro hanno dovuto tirare un grande respiro.

Qualcuno attraversava per la prima volta i corridoi di un nuovo istituto, altri si muovevano con disinvoltura fra gli spazi di sempre; tutti si erano dedicati allo shopping del materiale scolastico e alla fatidica scelta del diario insieme ai loro educatori, lasciandosi anche consigliare nella scelta dei vestiti più adatti al primo giorno di scuola: per sentirsi più sicuri a volte basta poco!

B. (12 anni):

Siamo tornati a svegliarci presto, preferivo restare ancora in vacanza. La cosa positiva è che rivedrò i miei amici e potremo scherzare durante la ricreazione!

A Scuola - Casa Base Chieri

RITORNO ALLA NORMALITA’, INSIEME

Superato il piccolo shock iniziale, ormai a fine ottobre tutti stanno viaggiando a pieno ritmo e le vacanze estive sono un ricordo più lontano di quanto non sia vicina la magia delle prossime, quelle di Natale. Sono arrivati i primi voti, le verifiche e i molti compiti a casa.

Ad Avigliana ogni pomeriggio il grande tavolo della sala da pranzo della Comunità si riempie di libri e quaderni, sbuffi e tanto impegno. Perché quando in casa hai 9 bambini che devono fare i compiti, tutti cercano di dare una mano: educatori, volontari, tirocinanti.

Anche questi momenti di routine diventano importanti per il nostro mestiere di educatore. Misurarsi con un esercizio per i bambini e ragazzi è una sfida spesso ostacolata dalla percezione di non farcela. La pesantezza che caratterizza i loro percorsi di sofferenza si percepisce anche in queste piccole cose.

Ci impegniamo a lavorarci un po’ ogni giorno: li aiutiamo a guadagnare consapevolezza delle proprie capacità, spronandoli a farcela da soli, consapevoli che avranno sempre al loro fianco qualcuno che crede in loro, un cuscinetto pronto a riceverli dopo qualsiasi caduta.

In bocca al lupo, ragazzi!

Gli educatori
di Casa Base Chieri e Avigliana, 

il Team Casa Base

Potrebbe interessarti anche